SIMBOLI, MISTERI E LEGGENDE DEL PRESEPE.



“Perché, nella realizzazione del presepe, ci affanniamo a preparare motorini di avviamento di flussi idrici, per creare fontane, torrenti e laghetti di ogni specie ?
Come mai un pastore che dorme fa bella mostra in queste ambientazioni idillliache? E cosa laverà mai la donna che tutti chiamano la “lavandaia”?

Dove: 
Pala Sabbia
Piazza della Vittoria04023 Formia , LT
Quando: 
Domenica, 23 Dicembre, 2018 - da 17:00 a 18:00
Descrizione: 

“Perché, nella realizzazione del presepe, ci affanniamo a preparare motorini di avviamento di flussi idrici, per creare fontane, torrenti e laghetti di ogni specie ?
Come mai un pastore che dorme fa bella mostra in queste ambientazioni idillliache? E cosa laverà mai la donna che tutti chiamano la “lavandaia”?

A questi e ad altri interrogativi, che riguardano tutti la costruzione dello spettacolo del presepe nelle nostre case e nelle nostre Chiese, risponderà un’interessante conferenza del Prof. Filippo Di Cuffa, appassionato esperto di simbologiaed autore di testi e contributi su questo tema: l’evento si terrà nel Pala Sabbia presso Piazza Vittoria domani, domenica 23 dicembre alle ore 17.00.

Sfruttando le ambientazioni del suggestivo presepe di sabbia, il prof. Di Cuffa si soffermerà sul cospicuo bagaglio di tradizioni e leggende che accompagnano i personaggi del presepe, analizzandone il contesto simbolico.

Nel Vangelo si scrive che Gesù non è venuto a cancellare il passato, ma a “fare nuove tutte le cose”: ecco la ragione per cui, anche nelle ambientazioni del presepe popolare napoletano, emergono legami misteriosi con la civiltà classica greco-romana, che la conferenza di domenica 23 dicembre consentirà di precisare.

Un appuntamento per grandi e piccini, per chi ama il presepe e per chi vuole comprendere le nostre radici e la nostra identità, non riconducibili ad una semplice app”.

Area tematica: