"Maggio '68:la breccia" di Edgar Morin a Formia Francesco Bellusci



Terzo Appuntamento per la sesta stagione dell'Associazione Confronti

Dove: 
Sala Ribaud
Vitruvio 19004023 Formia , LT
Quando: 
Sabato, 15 Dicembre, 2018 - da 18:00 a 20:00
Descrizione: 

Ospite il prof. Francesco Bellusci, filosofo, ricercatore e traduttore del libro di Edgar Morin "Maggio '68:la breccia" Raffaello Cortina Editore .

Il «Maggio 68» irrompe e dilaga nelle università e nelle piazze gettando scompiglio e disorientando non solo le classi dirigenti e i partiti tradizionali, ma anche il mondo intellettuale francese, fino a quel momento dominato dalla nouvelle vague dello strutturalismo.
Edgar Morin, già eretico rispetto a quell’ egemonia culturale, grazie alla sua predilezione per una «sociologia del presente» e una «sociologia clinica» e alla battaglia ingaggiata già allora con il pensiero riduzionista e disgiuntivo a favore di un «pensiero complesso», si troverà nella singolare condizione di non sentirsi spiazzato di fronte alla sorpresa e alla crisi di quell’evento, di esserne interessato e partecipe e, allo stesso tempo, di comprenderne meglio di altri e in modo puntuale le ambivalenze e il senso innovativo, anche in relazione al contesto internazionale nel quale è maturato, sia nell’immediato sia nei decenni successivi.
Ancora, a distanza di tempo, a confronto con le interpretazioni opposte e negative sul 68, che oggi rischiano di attecchire facilmente nell’humus regressivo che stiamo vivendo, la sua interpretazione di quel movimento come breccia culturale e momento fecondo di crisi di una civiltà si mostra vitale e foriera di interrogativi anche sulla crisi e l’impasse del nostro presente.

Francesco Bellusci è docente di filosofia e storia nei licei e già docente a contratto di Didattica della Filosofia e di Didattica della Storia presso l’Università degli Studi di Basilicata, nonché consulente di formazione e comunicazione presso enti pubblici.
Scrive articoli e recensioni per il blog culturale online Doppiozero e ha scritto monografie e saggi su Platone, Durkheim, Castoriadis e Serres. Di recente, ha tradotto e curato Democrazia e partiti. Il vertice scisso di Niklas Luhmann (Mimesis, 2014), Biogea di Michel Serres (Asterios, 2016) e Maggio 68. La breccia di Edgar Morin (Raffaello Cortina, 2018) e, sempre quest’anno, pubblicato in un volume collettaneo per la Marsilio il saggio: La realtà come linguaggio. Pasolini, Eco, Serres.

Media Partner Robert Rivera Press Events

 

Area tematica: