Prosegue in città il viaggio dell’amministrazione comunale: Largo Paone 


2 Febbraio 2019


Dopo via Abate Tosti e via Tullia, l’amministrazione comunale ha incontrato alla Torre di Mola gli esercenti e i residenti di Largo Paone.

”Un tour che abbiamo iniziato a fare nelle diverse zone della città –  ha spiegato l’assessore al Turismo e alla Attività Produttive Kristian Franzini – Questo secondo incontro riguarda Largo Paone, un’area in costante espansione. L’obiettivo è quello di gestire meglio l’intera area e favorirne lo sviluppo, in sinergia sia con chi vi lavora che con chi vi abita. Lo scopo è di far comprendere come uno sviluppo armonico della città non possa passare soltanto attraverso le azioni dell’amministrazione, ma deve arricchirsi con un atteggiamento culturale diverso rispetto a quello registrato in passato. Una collaborazione attiva tra le varie parti. L’elemento principe è la cooperazione. Dobbiamo fare sistema, che non può essere imposto, ma deve essere interiorizzato dai cittadini, dalle attività produttive. Il passo successivo sarà mostrare a tutti le nostre idee sul quartiere e verificare questa volontà di collaborazione”.
Tanti gli argomenti snocciolati: il tema centrale dell’incontro è stato quello del controllo, con la richiesta da parte degli esercenti e residenti di una maggiore vigilanza nelle ore notturne. Pure affrontati il progetto di regolamentazione acustica, la sicurezza di via della Conca e di via Lavanga e la gestione del parcheggio sotterraneo. Nell’incontro è stata chiesta anche l’istituzione di un comitato di quartiere allargato, per una città più partecipata. 
"Una proposta intelligente, quest'ultima - ha affermato l'assessore ai Lavori Pubblici Pasquale Forte - Diverse sono state le richieste presentate, in una logica più ampia di restituire decoro alla città. Ampia la convergenza sulla necessità di regolamentare gli orari e i volumi della diffusione della musica. Un altro punto importante è la necessità di riqualificare l’area con una gestione mirata della raccolta differenziata e dei relativi contenitori”. 
“Assicurare un rapporto più diretto che favorirebbe anche la crescita dei vicoli più caratteristici dando modo alle attività produttive di gestire e rendere più vivibili i luoghi d’incontro e di aggregazione”, è il commento finale dell'assessore all'Urbanistica Paolo Mazza. Prossimi appuntamenti nel quartiere di Gianola, nella frazione di Penitro e nei borghi collinari.

Area tematica: